Archivi categoria: FOTO

Un saluto a Osvaldo Zotto

 
“Sera irrepetible una figura asi emblematica.
Por suerte lo tuvimos, lo admiramos, y nos dejo su esencia.
Gracias argentino…profesor, pingaso, en cada tango estaras presente…
un corte, una quebrada, y hasta siempre..gomia!…”
                                                                                        Oscar Benavidez

Alcune foto dall’album di Ines

 

casino-giappone

La locandina pubblicitaria dello spettacolo in Giappone

cherleville-24-genn-761

Oscar e Ines – Charleville (Nord della Francia) – 24 gennaio 1976

michelangelo-pubblicita-verano-78

La pubblicità del locale “Michelangelo” nell’estate 1978

Oscar e Ines con molti famosi artisti salivano sul palco del mitico locale. Fra i tanti anche una giovanissima Manuela Bravo!

michelangelo-78

Oscar e Ines si esibiscono nel locale Michelangelo – Verano 1978

scansione0005

Oscar e Ines in uno spettacolo di Folklore a Parigi (1976)

paris-1976

Oscar e Ines al Cabana Rythm di Parigi – 1976

 

 

Un’estate di tango

Oscar Benavidez e Laura Francia
3 ott.Godo di Russi – Ra
Concerto con M° Silvio Zalambani
y Gruppo Candombe in BUENOS AIRES e ritorno…solo tango a la cumbre.

L’estate se n’è andata. Riprende il solito tran tran dei corsi invernali. Chi ancora non ha deciso di iniziare a ballare il tango, farebbe bene a pensarci! 🙂
Intanto, come ricordo, abbiamo alcune delle bellissime foto scattate da Paolo Brasca e Ivan Martelli a Potenza Picena e dal Photo Center alla Villa Malagola di Russi. Vediamo ritratti Oscar Benavidez e Laura Francia in queste tappe della tournè estiva.
Buona visione!!!

Un tanguero poeta

Oscar Benavidez è un grande tanguero e nella vita ha avuto diverse passioni oltre al tango. Fra queste, sicuramente spicca la passione per la poesia e per le donne.
E allora ecco una poesia dedicata a tutte le donne. Oltre al testo, in fondo, trovate anche il link per poterla ascoltare recitata da Oscar in italiano.

DONNA

Sei donna.
Le note si intrecciano nei tuoi capelli
come cercando il filo di un pentagramma.

Il preludio descrive belle melodie
come il tuo andare di ruscello.

Questa musica trasporta la tua snella figura
verso il buio della notte piena di ricordi.

Il tuo sguardo,
il tuo sguardo ha una dolcezza senza fine
come lo splendore del sole e della luna

Sei donna,
fiore nato nel cuore della terra;
donna,
petalo fragile come la propria vita;
donna,
finestra aperta all’amore e alla poesia,
pezzo di cielo
dove riposa l’andare dell’uomo,
del bambino.

Palpitante ventre d’amore
e di speranza
di fede
di nostalgia
di sogno e ansia;
perduto per sempre.

Donna
e tutto sta detto quando si dice,
quando si dice,
soltanto donna

Oscar Benavidez (QUI in voce)

Recitando Neruda per un amico

SONETO XV
Desde hace mucho tiempo la tierra te conoce:
eres compacta como el pan o la madera,
eres cuerpo, racimo de segura sustancia,
tienes peso de acacia, de legumbre dorada.

Sé que existes no sólo porque tus ojos vuelan
y dan luz a las cosas como ventana abierta,
sino porque de barro te hicieron y cocieron
en Chillán, en un horno de adobe estupefacto.

Los seres se derraman como aire o agua o frío
y vagos son, se borran al contacto del tiempo,
como si antes de muertos fueran desmenuzados.

Tú caerás conmigo como piedra en la tumba
y así por nuestro amor que no fue consumido
continuará viviendo con nosotros la tierra.

Pablo Neruda (1959)

Da molto tempo la terra ti conosce:
sei compatta come il pane o come il legno,
sei corpo, grappolo di sicura sostanza,
hai peso d’acacia, di legume dorato.

So che esisti non solo perché i tuoi occhi volano
e danno luce alle cose come finestra aperta,
ma perché di fango ti fecero e t’hanno cotta
a Chillan, in un forno di mattoni stupefatto.

Gli esseri si spargono come aria o acqua o freddo
e son vaghi, si cancellano a contatto del tempo,
come se prima che morti fossero sminuzzati.

Tu cadrai con me come pietra nella tomba,
così per il nostro amore che non fu consumato
continuerà a vivere con noi sulla terra.

QUI Oscar Benavidez recita il sonetto di Neruda, dedicandolo all’amico Ricardo Roma. E’ una registrazione fatta con i mezzi del tempo, nel 1979.
Accompagnano la voce di Oscar le note di un bellissimo “Tango apasionado” di A. Piazzolla

Altre foto del Conero

Altre foto della vacanza sul Conero. Clicca sulle foto per ingrandirle.

 

Metti una sera a cena …

Racconti di una vacanza

Posti incantevoli con panorami mozzafiato del Monteconero, tanta bella gente simpatica e vogliosa di star bene in compagnia, qualche imprevisto superato, e un mare di relax.
Mare, piscina o passeggiate al mattino; tante ore di lezione al pomeriggio; simpatiche cene in compagnia, con risate e scambi di opinioni; milonga e lezioni di folklore di sera; chiacchiere e bagni in piscina dopo la milonga ….
Che volere di più? 🙂

 

 

 

L’angolo di paradiso: il panorama nel bosco
 

Charlando de tango di fronte al mare

Un momento di relax

 

Posa de tango davanti alla chiesa: Oscar e Chiara

A lezione di Candombe con Oscar

A presto altre foto. Grazie a tutti per la bellissima esperienza! Siete stati meraviglosi compagni d’avventura! 🙂